Śakti

Śakti

Tutto quello che devi fare
è riconoscere te stesso

Śakti è l'energia femminile, la matrice di tutto ciò che si mostra in tutti i mondi. Śakti è la Madre per eccellenza in tutte le sue infinite sfaccettature, è il potere che sostiene l’impulso creativo, l’atto dinamico che origina le cose del mondo.

Insieme a Shiva, l’energia maschile dell’impulso originario, Śakti ci mostra la polarità. Ogni cosa necessita della polarità per mostrarsi.

L’unione tantrika di Shiva e Śakti ci mostra la possibilità del mondo oltre la polarità. Dove i due si fanno uno si esce dalla polarità per essere e vivere nell’unione, nel flusso di vita.

Shiva e Śakti sono da riscoprire come energie interiori che, una volta riunite, consentono di

 

cavalcare l’onda e 
di danzare nella vita nella pienezza di sé.

 

Partendo da questa pagina troverai parecchio materiale relativo alla cultura vedica e tantrika. Per quanto mi riguarda, non mi identifico in nessun credo religioso o filosofico e ho scelto di pubblicare questo materiale perché mi è arrivata l'informazione di farlo, semplicemente.

Se, in qualche modo, c'è qualcosa tra queste pagine che ti può essere di contributo, ne sono felice. Una cosa ti chiedo: non berti niente di quello che leggi se non lo riconosci. E quando lo riconosci, quando qualcosa ti risuona, per favore, fatti delle domande e vedi cosa ne esce.

 

Questa cosa espande il mio universo?
Quale informazione c'è per me qui che non sto riconoscendo?

 

E anche quando riconosci qualcosa di utile, per favore, non agganciarti a essa e fanne semplicemente motivo di riflessione, oppure usala come strumento per sperimentare te, per conoscere il tuo corpo, per ricevere delle informazioni su come si muovono le energie o qualsiasi altra cosa ti serva. E sii disposto a bruciare tutto ciò che non ti serve appena ha finito lo scopo per cui l'hai inclusa nel tuo universo.

 

Sei disposto a lasciare andare tutto ciò che sei stato fino a dieci secondi fa? E ancora? E ancora?

 

Attraverso il materiale che trovi in queste pagine mi sono riconosciuta in vari momenti della mia vita e ringrazio ciascun attimo vissuto, in ogni tempo e spazio. Ringrazio Me. E ringrazio Te. Grazie a te per ciò che sei.

La cosa più limitante e subdola, che può capitare facendo un percorso per entrare sempre più in contatto con se stessi, è restare agganciati ai ricordi che affiorano, alle nostalgie di tempi bellissimi vissuti. Il ricordo del riconoscimento di Sé può essere un gancio che ti impedisce di aprire ad altro, di creare una realtà diversa.

Quando ti sei riconosciuto, puoi creare ogni cosa desideri da uno spazio di libertà, di apertura alle possibilità. Puoi giocare alla magia della tua vita, puoi sprizzare eccitazione da tutti i pori, puoi gioire.

E allora, sei disposto a bruciare tutto il passato per Essere te fino in fondo, privo da qualsiasi costrutto, in ogni tempo, spazio e dimensione?

 

Come sarebbe essere e vivere te nella fluidità del tuo Essere?

I commenti sono chiusi.

  • Privacy Policy